+393455075015

Crea lo spazio che ti dà il supporto

Cosa è lifecoachdesign

  • Cosa è lifecoachdesign
  • Cosa è lifecoachdesign
Date: Nov 2010

Pensando a nuovi metodi inerenti la ricerca dell’efficienza, ci siamo chiesti: e se fosse possibile creare uno spazio personalizzato individualmente, tale da aiutare chi ci vive o lavora a utilizzare al meglio i propri punti di forza e le proprie strategie di successo? Esiste un modo per evidenziare e consolidare i risultati del Coaching in un ambiente e renderlo favorevole al raggiungimento di obiettivi a medio e a lungo termine e alla manifestazione del talento specifico di una persona?

Il risultato di tali riflessioni e dei conseguenti studi si è concretizzato in un modo di creare uno spazio in cui l’accento si sposta dall’effetto puramente estetico e ergonomico a quello di supporto e spinta verso gli obiettivi, rivolto al proprietario/utilizzatore stesso di una casa o un ufficio.

Lifecoachdesign nasce quindi come sintesi fra architettura di interni e studi tradizionali e moderni di psicologia (psicologia cognitiva e affettivo-emotiva, psicologia positiva applicata, programmazione neuro linguistica, metafore ericksoniane), e ha lo scopo di creare un ambiente che supporti il cliente nel raggiungimento dei suoi obiettivi, adattando lo spazio al suo modo di ragionare.

Laddove il design tradizionale adatta gli spazi principalmente a fattori ergonomici fisici, lifecoachdesign lavora anche con i processi mentali e le modalita’ percettive individuali, mettendo in luce i fattori cruciali per l’efficienza personale.

Quando parliamo di schemi mentali dell’individuo, intendiamo riferirci ai canali di percezione (visivi, uditivi, tattili), ai processi decisionali e alle strategie che ognuno usa per ottenere i risultati desiderati, al punto di vista personale sugli obiettivi a lungo termine, al sistema di valori e ai meta-programmi che caratterizzano ogni persona (per esempio la tendenza a essere proattivo o reattivo, quella verso i dettagli o verso la visione d’insieme, la prevalenza dell’informazione uditiva o di quella tattile, l’attenzione al tempo, l’autoreferenzialità o il riferimento esterno, il tipo di motivazione etc.).

Il sistema percettivo individuale fa sì che l’informazione proveniente dall’esterno passi attraverso i filtri dell’esperienza personale (di cui abbiamo appena accennato), acquisendo un certo significato. Il classico esempio usato dagli psicologi è quello per cui un oggetto tondo verde, con un diametro di circa12 cm, una superficie liscia e una piccola incavatura in cima, viene di solito interpretato come una mela.
A un livello più sottile, le emozioni vengono riconosciute e le sensazioni trasmesse. Nello stesso modo, possono essere identificati i processi interni e le esperienza passate acquisite nella propria memoria attraverso i codici sensoriali.

Basandosi sulle regole del sistema di percezione, i creatori della Programmazione Neurolinguistica sono riusciti a identificare e descrivere le strategie delle persone di successo, e hanno trovato un modo per trasferirle e insegnarle agli altri.
Ognuno di noi possiede delle strategie di successo. Noi partiamo dal presupposto che, se queste possono essere descritte, allora possono anche essere manifestate all’esterno in uno spazio tridimensionale, attraverso lo stesso linguaggio sensoriale, usando il colore, l’illuminazione, i volumi, l’intensità, le dimensioni, la distanza, la densità, la struttura della superficie e altri mezzi.

Viene così creato nell’ambiente una proiezione delle strategie verso il successo, del processo di sviluppo verso gli obiettivi, con cui si rafforzano gli elementi essenziali e si tiene in vista la direzione verso cui muoversi e le priorità di azione necessarie a tale scopo.

Gli psicologi-positivisti consigliano di visualizzare i nostri futuri traguardi sotto forma di mappe e di rivederle periodicamente. Il lavoro con la modellazione ambientale di lifecoachdesign va oltre, al fine di rendere lo spazio il veicolo di trasmissione di questi micro-segnali (impercettibili per un altro osservatore) attraverso l’applicazione di messaggi subliminali e percettivi, tenendoli sempre presenti nella zona di influenza della persona verso cui sono indirizzati.

Questa metodica crea una partnership con il cliente, improntata all’ottenimento di uno spazio che favorisca la crescita personale e il raggiungimento dei propri obiettivi.
L’ambiente creato in questo modo può essere periodicamente ripensato e alcuni elementi esistenti potranno essere modificati o sostituiti al fine di allinearli ai nuovi traguardi che il cliente si porrà una volta raggiunti quelli prefissati in origine.

Condividere con…

facebook Cosa è lifecoachdesign twitter Cosa è lifecoachdesign linkedin Cosa è lifecoachdesign email Cosa è lifecoachdesign